Navigazione veloce

Partecipazione evento “CODING IN YOUR CLASSROOM LIVE”

Il Piano Nazionale Scuola Digitale pluriennale prevede una serie di azioni volte a promuovere l’innovazione digitale, tra cui la formazione. Ogni scuola ha individuato all’interno del proprio personale alcuni docenti per la costituzione del Team per l’innovazione digitale e la figura dell’animatore digitale che, a seguito di apposita formazione e sotto la guida del Dirigente scolastico, collaborano per promuovere l’incremento delle competenze digitali, la promozione dell’innovazione didattica, lo sviluppo del pensiero computazionale negli studenti. In linea con quanto esposto gli alunni della scuola primaria di Marianopoli, accompagnati dalle loro insegnanti Claudia Amico, Rosa Cusimano, Ivana Messina e dai genitori, si sono recati nella giornata del 21 aprile c.a. a Catania per assistere ad un incontro in presenza del COOD MOOC “Coding in your classroom now”, organizzato dal prof. Alessandro Bogliolo dell’Università di Urbino. Le docenti hanno seguito un corso on line e introdotto il coding nella didattica della lingua italiana e della matematica. Gli alunni, oltre a seguire le attività unplugged in classe, hanno effettuato un corso di 20 ore su code.org.

Sviluppare il pensiero computazionale significa – come spiega il prof. Bogliolo – pensare in maniera algoritmica ovvero trovare una soluzione e svilupparla. Il coding dà ai bambini una forma mentis che permetterà loro di affrontare problemi complessi quando saranno più grandi. Insomma imparare a programmare apre la mente, per questo si può cominciare in tenera età, e la scuola risponde a questa chiamata svolgendo la propria parte.

Rosalba G. Sabatino

relazione gita d’istruzione

  • Condividi questo post su Facebook

23 commenti »

Lascia un commento